Aceto di miele biologico barricato

Aceto di Miele Biologico Maturato in Barrique

Si tratta di un aceto diverso dal solito, cordiale, amabile e molto aromatico, frutto di tanti anni di lavoro e
figlio della nostra esperienza nel produrre aceto principalmente di miele. https://www.facebook.com/mieledellavita.biologico
Nato dalla sapiente mescolanza di miele e acqua, come per gli altri aceti di nostra produzione, non subisce
pastorizzazione e la lavorazione è interamente naturale, senza uso di conservanti o additivi.
La caratteristica principale di questo aceto di miele è la maturazione in barrique di rovere francese per un
minimo di 10 mesi. In questo periodo, durante la permanenza nelle botti, oltre a ricevere l’impronta
inconfondibile del legno di rovere, il gusto e l’aroma vengono ingentiliti e arrotondati e risultano ottimi,
specialmente con carni e pesce.
Il gusto dolce di questo aceto permette anche una minore percezione dell’acidità che, pur non essendo tra le
più decise, è sicuramente importante.
Alcune caratteristiche mantenute al fine di ottenere un prodotto qualitativamente superiore sono:
✔ materia prima di altissima qualità e proveniente da agricoltura biologica
✔ acidità finale dell’aceto pari al 6%
✔ processo di trasformazione seguito da continue analisi fisico-chimiche e degustative
✔ processo di filtratura delicato per permettere la permanenza dei molti aromi che lo
contraddistinguono.

L’aceto di miele prodotto dalla nostra azienda si diversifica dagli altri aceti per la materia prima impiegata e per la
produzione e lavorazione ancora artigianale che ne esalta ulteriormente le caratteristiche qualitative. https://ilmieledellavita.it

 

La produzione avviene unicamente con materiale ed attrezzatura in acciaio inox dato il contatto con
un liquido acido.
L’aceto di miele può avere un’acidità molto variabile. Per legge l’aceto di miele viene equiparato
agli aceti di frutta quindi deve avere un minimo del 5% di acidità dove l’aceto di vino deve avere
un’acidità non inferiore al 6%.
La scadenza oppure il termine minimo di conservazione (TMC), negli aceti in generale non è
necessario indicarli in quanto se correttamente conservati (al riparo della luce e ben chiusi), proprio
per la loro acidità non permettono lo sviluppo di sostanze o microorganismi dannosi per la salute
umana.