La “madre” dell’aceto

aceto di miele
aceto di miele in bottiglia

La madre dell’aceto biologico di miele

Comune a tutte le diverse tipologie  è quella massa gelatinosa che viene chiamata MADRE dell’aceto: è una sostanza composta da una forma di cellulosa e da batteri acidi dell’aceto che si sviluppa dalla fermentazione dei liquidi alcoolici e che, con l’ossigeno, trasforma l’alcool in acido d’aceto, è detta anche mycoderma aceti.  La “madre” dell’aceto, diversamente dalla convinzione comune, NON è la “colonia degli acetobatteri”. La “madre” è una massa di cellulosa, frutto del loro lavoro, sulla quale si trovano anche gli acetobatteri. Per molto tempo, e ancora oggi, la madre, nell’immaginario collettivo, è stata portatrice di rigogliosa vitalità millenaria, veniva spesso “rinnovata” prendendola fuori, “sfogliandola” e buttando gli strati vecchi e lavandola con aceto  per “rigenerarla”: questo procedimento era reso efficace non tanto dalla cellulosa in sé, ma semplicemente dal fatto che l’aceto apportava nuovo batteri attivi, pronti ad operare. Tuttavia, da sola, non è certo fondamentale per il nostro caro aceto. E’ vero che nasce e che vive rigogliosa in quei sostrati “acetosi” ma non è detto che i batteri necessari all’acetificazione siano attivi e soprattutto che, se spostata in altri lidi,  funzionino come starter perfetti.

La madre dell’aceto si forma in modo naturale quando si lascia una bottiglia di aceto aperta per un periodo prolungato.  La madre si può anche levare dalla superficie o può essere consumata assieme all’aceto stesso,  è importante sottolineare che, nonostante non sia esteticamente molto attraente, la madre dell’aceto è assolutamente innocua e si può tranquillamente continuare a utilizzare l’aceto in cui è contenuta, anzi visto il processo grazie alla quale essa si forma è in un qualche modo segno e prova dell’artigianalità del processo produttivo e della bontà delle materie prime utilizzate.  Molte persone, diversamente da quanto scritto prima, ritengono la madre dell’aceto un problema che altera la bontà del prodotto, ma così non è. Ai nostri clienti   https://ilmieledellavita.it/ cerchiamo sempre di spiegare che l’aceto di miele biologico da noi prodotto, essendo un prodotto naturale che nasce senza aggiunta di solfiti e senza pastorizzazione, può andare iuncontra alla formazione della madre.

Per ulteriori approfondimenti su questo ed altri argomenti potete seguirci anche su https://www.facebook.com/mieledellavita.biologico